cosa visitare a barcellona

Cosa vedere a Barcellona?

Attrazioni e Info utili


Non sapete cosa vedere a Barcellona? Bene, in questo articolo troverete la lista completa delle attrazioni principali da visitare. Inoltre cercheremo di aggiungere informazioni utili su come raggiungere ognuno dei seguenti luoghi d’interesse, i costi dei biglietti e pertinenti curiosità che non tutti conoscono.

Almeno una volta, durante il corso della vostra vita, dovrete fare un viaggio a Barcellona. È un paese colorato ed emozionale che vi farà sognare, per cui cerchiamo di rendere semplice il vostro tour con la lista delle principali attrazioni da visitare a Barcellona.

Sagrada Familia


Come non iniziare dal simbolo indiscusso di Barcellona, non a caso al primo posto nell’elenco di cosa vedere a Barcellona. Con la sua struttura unica e al contempo sublime, la Sagrada Familia rende omaggio alla mente straordinaria che ne ha partorito il progetto, l’architetto Antoni Gaudi. Colui che in assoluto ha reso Barcellona attrazione turistica grazie alle sue creazioni. Nonostante questa iconica chiesa ad oggi risulti incompiuta risulti ad oggi, a detta di alcuni incompiuta e di altri in ristrutturazione, vanta facciate spettacolari, visibili anche da luoghi remoti della città, interni spettacolari con un’esagerata attenzione ai dettagli, vetrate allegoriche e il tutto racchiuso in una impavida rappresentazione dell’architettura gotica.

Info Utili:

  • Indirizzo: Carrer de Mallorca 401.
  • Orari: Da aprile a settembre dalle 9:00 alle 20:00. Da ottobre a marzo dalle 9:00 alle 18:00.
  • Come arrivare: In metro con la linea blu L5 oppure linea viola L2.
  • Costo biglietto: da € 15,00 a €30,00 a seconda del tipo di biglietto.

Parc Guell


Con la richiesta della realizzazione di un giardino in stile inglese nel quale la gente potesse rilassarsi alla vista mozzafiato di Barcellona, l’imprenditore Eusebi Guell commissionò al temerario Antoni Gaudi, il Parc Guell. Questa è almeno la versione ufficiale, in realtà il parco nacque con l’intento di creare un quartiere residenziale con ben 60 ville tutte in stile inglese. Le condizioni complicate di vendita e la mancanza di compratori, però, fece declinare il progetto iniziale rendendo il parco un semplice giardino privato della villa di Guell. Ciò nonostante l’imprenditore spagnolo permise l’utilizzo del suo “umile” giardino per eventi pubblici, questo portò alla comparsa del Parc Guell sulle prime guide turistiche tra cosa vedere a Barcellona

La morte di Guell

Con la morte di Guell, la famiglia offri il Parco al Consiglio comunale che lo acquisto. La casa in cui viveva la famiglia Guell diventò una scuola pubblica e la casa in cui visse Gaudì fu aperta al pubblico come Museo. Nel 1984 l’intero Parc Guell fu dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO. Oltre al Museo della casa di Gaudi, le particolarità di questo Parco sono: le due case, la scalinata detta salamandra colorata, la panchina a forma di serpente, i giardini dell’Austria, le strade, i sentieri e i viadotti e altro ancora.

Info Utili:

  • Indirizzo: Carrer d’olot.
  • Orari: Dal 30 ottobre al 26 marzo dalle 8:30 alle 18:15. Dal 27 marzo al 1 maggio dalle 8:00 alle 20:30. Dal 2 maggio al 28 agosto dalle 8:00 alle 21:30. Dal 29 agosto al 29 ottobre dalle 8:00 alle 20:30.
  • Come arrivarci: Con la metro le fermate sono due Lesseps o Vallcarca e la linea da prendere è la verde L3. Con il bus dovrete prendere il 24 che passa da Placa Catalunya o da Passeig de Gracia e ci lascia proprio davanti al parco.
  • Costo biglietto: Adulti € 7,00 – Bambini da 7 a 12 anni €4,90.

Casa Batllò


Nel 1904 fu assegnata la ristrutturazione della attuale Casa Batllò a Gaudi, che con la sua audacia ne evito la demolizione. Inoltre con la totale libertà creativa ricreò totalmente la facciata e rese l’interno una vera opera d’arte.  Gaudi non spiegò mai la simbologia che caratterizzava quest’opera per cui lasciò tutto alla libera interpretazione di ognuno. Infatti si dice che Casa Batllò ricordi la serie di dipinti a olio di Monet. Oppure Salvador Dalì: affermò che Gaudì costruì la facciata secondo le forme del mare, rappresentando le onde del mare durante una giornata calma. Particolarità che non passa inosservata è infatti il tetto della Casa formato da grandi squame, simulando il dorso si un pesce.

Info utili:

  • Indirizzo: Passeig de Gracia 43.
  • Orari: Tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00.
  • Come arrivarci: linea verde L3, viola L2, gialla L4: Passeig de Gracia.
  • Costo biglietto: Adulti € 23,50 – Bambini gratis fino a 7 anni.

Casa Milà


Conosciuta anche come La Pedrera, questa “Casa” se cosi si può chiamare un maestoso e intero edificio, fu commissionata a Gaudi, dal un ricco imprenditore spagnolo Pere Milà. I lavori di Gaudì causarono non pochi problemi con il consiglio comunale, con il quale il Signor Perè dovette andare in causa. Le ragioni furono; intralcio del suolo pubblico a causa di una colonna e il tetto troppo alto rispetto alle norme vigenti. Tutto sommato la spettacolarità di questa struttura fece si che con la morte del Signor Milà, gli eredi vendettero la proprietà al Consiglio comunale. Nel 1909 Casa Milà fu riconosciuta come monumento e opera d’arte e nel 1984 l’UNESCO lo dichiarò patrimonio dell’umanità.

Info utili:

  • Indirizzo: Carrer Provenca 261.
  • Orari: Da novembre a febbraio dalle 9:00 alle 18:30. Da marzo a ottobre dalle 9:00 alle 20:00.
  • Come arrivarci: in metro Linea verde L3, viola L2, e gialla L4: Passeig de Gracia.
  • Costo biglietto: Adulti: € 22,00 – Bambini da 7 a 12 anni € 11,00 – fino a 6 anni e gratis.

La Boqueria


Con oltre 300 banchi, tra frutta, carne, pesce, bar, e tanto altro ancora, La Boqueria è il più famoso mercato di Barcellona. Attrae tanto non solo i turisti ma anche gente del posto che all’alba vi si reca per fare la spesa prima che la folla lo invada. Un tempo luogo di baratto, poi mercato della paglia fino ad oggi che è diventato una vera e propria attrazione turistica. Con le sue specialità offre oltre ai suddetti prodotti, anche particolarità, come i banchi delle uova di ogni dimensione, oppure dolci tipici. Non meno particolare è la possibilità di pranzare o cenare seduti grazie ad alcuni banchi che offrono questo servizio. Strano ma vero, in questo mercato è possibile mangiare come al ristorante fino alle 20:30, seduti al tavolo oppure appoggiati ai banconi dei “ristoranti”.

Info utili:

  • Indirizzo: La rambla 91
  • Orari: da lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:30.
  • Come arrivarci: in metro linea verde L3: Liceu.
  • Ingresso ovviamente gratuito.

La Rambla


È essenzialmente un viale lungo circa 1km e mezzo che grazie alla Boqueria è diventato il più famoso di tutta Barcellona. Si estende da Placa Catalunya fino alla Statua di Colombo. Grazie alla grande affluenza di turisti lungo la Rambla è possibile trovare diverse attrazioni come la Fontana di Canaletes il cui sorso di acqua, secondo la leggenda, vi farà tornare a Barcellona. Vicino alla fermata Liceu, se guardate a terra c’è un grande mosaico di Mirò, con una mattonella firmata da lui. Subito dopo il Mosaico, troverete Placa Reial, una romantica piazza i cui lampioni sono la prima opera di Gaudì. Poi ancora il ritrovo degli artisti di strada dove potrete divertirvi insieme anche ai vostri bambini tra mimi, musicisti e statue umane.

Un’unica raccomandazione durante la vostra passeggiata lungo la Rambla è un consiglio triplo. Fate attenzione ai borseggiatori, sappiate che potreste trovare prostitute e i ristoranti si spacciano per tipici ma di tipico hanno ben poco. Vi serviranno piatti che altrove sono più buoni e pagherete il doppio solo perché siete seduti sulla Rambla.

Info utili:

  • Come arrivarci: in metro con la Linea verde L3 o L1: fermate: Liceu, Catalunya o Drassanes.

Fontana Magica


Un magnifico spettacolo potrete ammirarlo durante il Capodanno, grazie alla Fontana Magica (Fuente Magica) di Barcellona, ad esempio. Grazie a questa fontana soprattutto a capodanno ma anche in altre particolari festività prende vita un fantasmagorico insieme di luci, musica, acqua e colori che rendono lo scenario indimenticabile. Anche d’estate la fontana diventa un’attrazione, tanto che alcuni passanti vi si avvicinano per rinfrescarsi!

Info utili:

  • Indirizzo: Placa Carles Buigas.
  • Orari: da novembre a marzo il venerdì e il sabato dalle 19:00 alle 20:30. Aprile, maggio, settembre e ottobre il venerdì e il sabato dalle 21:00 alle 22:30.
  • Come arrivarci: in metro con la linea rossa L1, o verde L3. Fermata: Espanya.
  • Visita gratuita.

Il Quartiere gotico


Un bellissimo quartiere di Barcellona è appunto il “Barrio Gotico”, in primo luogo per il suo stile architettonico, in secondo luogo per il suo carattere stravagante di sera. Per cui oltre alla visita diurna monumentale, soprattutto per la “Cattedrale de la santa Creu e santa Eulalia”; il gotico è molto frequentato anche di sera. Ci si incontra infatti nei diversi bar e locali per fare baldoria tra un drink e l’altro.

Info utili:

  • Come arrivarci: In metro con la linea verde L3 fermata Liceu, o linea gialla L4 Fermata Jaume.

La Montagna di Montjuic:


Nella lista di cosa vedere a barcellona sicuramente degna di nota è la montagna di Montjuic, con i suoi innumerevoli giardini e musei. Inoltre vanta moderne strutture costruite per le olimpiadi del 1992.

Info utili:

  • Indirizzo: Carretera de Montjuic 66.
  • Orari: da novembre a marzo dalle 10:00 alle 18:00 e da aprile ad ottobre dalle 10:00 alle 20:00.
  • Come arrivarci: in metro con la linea verde L3 e a linea rossa L1 alla fermata di Espanya, dopo di che potrete prendere il bus 150 per salire più su. Si può arrivare anche con il Bus turistic o con la funicolare.

Barceloneta:


La spiaggia di Barceloneta è sicuramente la più frequentata dai turisti durante le vacanze estive, sia per la tintarella che per la mondanità notturna. Anche qui ci sono cose da visitare come il Museo della storia catalana, ma è oltremodo conosciuta soprattutto per i locali che la caratterizzano.

Info utili:

  • Come arrivarci: in metro scendendo alla fermata di Barceloneta con la linea gialla L4

Condividi questo articolo

CERCA IL TUO ALLOGGIO

Booking.com

METTI MI PIACE E CONDIVIDI

SEGUICI SU INSTAGRAM

No images found!
Try some other hashtag or username

le migliori offerte per te

dove dormire in spagna
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.