viaggio in Thailandia

Organizzare un viaggio in Thailandia

La Guida Completa


Ecco la guida pratica su come organizzare un viaggio in Thailandia. Quindi se siete alla ricerca di consigli utili e pratici per organizzare il vostro viaggio in Thailandia, siete atterrati sull’articolo giusto. Vi indicheremo infatti i punti cardine da seguire per essere preparati a tutto:

Ho bisogno di un visto?


Probabilmente vi starete chiedendo se per il vostro viaggio oltre oceano vi servirà un Visto, ebbene la risposta ve la riassumiamo in due punti premettendo inoltre che per un viaggio in Thailandia c’è bisogno comunque di avere un passaporto valido almeno sei mesi.

Primo punto:

Per soggiornare in Thailandia fino ad un massimo di 30 giorni non avrete bisogno di alcun visto se non quello turistico che vi sarà rilasciato direttamente all’aeroporto di destinazione. Il vostro passaporto dunque avrà un timbro che indicherà la durata massima del soggiorno, quindi 30 giorni a partire dal momento del rilascio.

Secondo Punto:

Mentre se il vostro viaggio in Thailandia durasse più di 30 giorni potreste richiedere una volta in arrivati e almeno 7 giorni prima della scadenza del visto turistico, una proroga di altri 30 giorni, semplicemente recandovi al più vicino ufficio immigrazione al costo di 1.900 THB (circa €50). In alternativa prima di partire potreste richiedere un visto di 60 giorni all’ambasciata o ad un consolato tailandese in Italia.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI RELATIVE AI VISTI E A COME RICHIEDERLI CONSULTA QUESTA GUIDA

Cosa mettere in Valigia?


Preparare la valigia è sempre un’incognita sopratutto per l’organizzazione di un viaggio oltre oceano, non si sa mai come vestirsi e quali oggetti potrebbero tornarci utili.  Bene se cercate la soluzione a questi dubbi ecco per voi una lista dettagliata su cosa mettere in valigia per il vostro viaggio in Thailandia divisa per Abbigliamento, Pronto intervento, Accessori e Documenti. Prima però un paio di premesse;

  1.  Nel caso in cui il vostro viaggio in Thailandia è orientato verso nord, allora sappiate che il clima potrebbe essere a volte un po’ più fresco rispetto al sud in cui non si riesce a tenere su neanche un pantalone lungo, quindi a seconda del vostro itinerario inserite in valigia anche un paio di pantaloni lunghi, non solo per entrare nei Templi.
  2.  Donne niente tacchi, in valigia non solo pesano ma occupano spazio e non servono a niente, anche un elegante sandaletto può andar bene sotto un vestito un pò più chic.
  3.  Uomini, niente camicie; per serate più importanti andrà bene una semplice polo.

Clicca su ogni articolo e scopri i nostri consigli

Da non sottovalutare l’importanza di portare con sé degli articoli da pronto soccorso che possono essere utili. Come ad esempio io consiglio.

Necessari sia per l’uomo che per la donna sono sicuramente gli accessori

  • Passaporto
  • Fotocopia della pagina dei dati anagrafici da portare sempre con sé.
  • Biglietto Aereo
  • Visto se necessario. Scopri di più.
  • Fotocopie della prenotazione dell’hotel con indirizzo esatto da poter mostrare ai taxi.
  • Vi consiglio un porta documenti da viaggio

Quali sono le tappe imperdibili? Possibili Itinerari!


Sicuramente durante il vostro viaggio non vorrete perdere neanche un minuto, e inoltre vorreste riuscire a visitare più luoghi d’interesse possibile, ecco quindi che per voi abbiamo stilato una lista di cose da vedere ipotizzando possibili itinerari. Mettiamo caso che il vostro viaggio in Thailandia sia orientato verso nord, quindi visiterete sicuramente Chiang Mai e Chiang Rai. Nella prima città dovrete assolutamente visitare i templi, Wat Chedi Luang e il Wat Phra That doi Suthep, il night market e l’Elefant park l’unico parco no profit in cui gli elefanti vengono trattati bene, infatti ci si può giocare ma non cavalcare. Ricordate infine di fare un bel massaggio. A Chiang Rai non dovrete perdervi lo spettacolo della Torre dell’orologio, anche qui il night market, il tempio Bianco (wat Rong Khun) e Il tempio del Buddha di smeraldo in cui è rimasta solo la copia in giada (wat Phra Kaew).

Bangkok e il mare:

Mentre tra le possibili tappe del centro della Thailandia ci sono; Bangkok e Pattaya. A Bangkok le tappe imperdibili sono innumerevoli ma ve ne elenchiamo solo alcune; i tempi sono il tempio del buddha di smeraldo (Wat Phra Kaew), il tempio del buddha disteso (wat Pho) e il tempio dell’alba e del tramonto (Wat Arun), il Grande palazzo reale, il mercatino di Khao san Road, i centri commerciali. A Pattaya, oltre al mare potrete “tuffarvi” nel UnderWaterWorld, un mega acquario in cui poter portare anche i vostri pargoli, il night market in cui assaggiare qualcosa di tipico, il santuario della verità e il Big Buddha.

Le isole

Infine, se il vostro viaggio è orientato verso le isole come ad esempio Phuket, sicuramente non potrete perdere alcuni dei 29 templi buddista il più venerato dei quali è il Wat chalong (il tempio d’oro), poi nell’isola di Phuket dovrete sicuramente praticare qualche sporta acquatico, dedicarvi al relax e a qualche escursione alle isole minori.

I piatti tipici?


Le pietanze culinarie tipiche della Thailandia, rendono questo paese unico nel suo genere. Infatti esistono moltissimi corsi di cucina, atti ad insegnare quella che è una vera è propria filosofia di vita. Non è solo un luogo comune, ma è la verità; se vogliamo anche solo un attimo paragonarla alla cucina mediterranea italiana, quella tailandese è una cucina di gran lunga molto più salutare, ricca di erbe e sostanze naturali. Una volta approcciati a questo MODO PIU’ SANO di mangiare, non si esagera nel dire che, può diventare uno stile di vita. Ma passiamo ai piatti tipici, quelli che bisogna assaggiare a tutti i costi:

Som Tam – (Green papaya salad)

Piatti tipici thailandesiQuesta è un’insalata tipica che viene preparata con papaya verde, carote, fagiolini, limone, pomodori, peperoncino, aglio, salsa di pesce, zucchero di palma, arachidi, e gamberetti. Spesso questo piatto fresco e saporito viene servito, accompagnato dal tipico, riso bianco.

Pad Thai – (Noodles Fried)

A base di Noodles fritti saltati in padella, questo piatto viene preparato con uova, salsa di pesce, tamarindo, peperoncino, erbe varie tra cui germogli di soia. Il Pad Thai ha di solito due varianti quella di carne in cui poter scegliere tra pork, chicken o beef e quella di pesce che solitamente è con i gamberi e lime.

Tom Kah Kai – (Chicken with coconut milk soup)

Saprete sicuramente che in Thailandia le zuppe sono proprio delle specialità, una di queste è proprio il Tom Kah Kai che è a base di pollo, con una grande varietà di spezie tra cui: zucchero di canna, coriandolo, cipollotti, zenzero e poi ancora, funghi, gambo di citronella, succo di lime, salsa di pesce, brodo di pollo, e latte di cocco. Affiancato opzionalmente da Riso o Grano.

Tom Yum Goong – (Shrimp Soup)

Comunemente chiamata Shrimp Soup ovvero zuppa di gamberetti. Alla base di questa zuppa ci sono appunto i gamberetti conditi con: 5 tipi di funghi differenti oltre che al lemon grass, la salsa di pesce, i peperoncini, il lime, il kafir lime e il coriandolo fresco. La Shrimp Soup viene solitamente servita, con il Nam Pring Pow, che sarebbe una “marmellata di peperoncini” in salsa di soia!

Condividi questo articolo

Seguici su Instagram

No images found!
Try some other hashtag or username

CERCA LE MIGLIORI OFFERTE PER TE

dove dormire in Thailandia
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.