viaggio fai da te

Viaggio fai da te in Thailandia.

Come muoversi, mezzi di trasporto e costi


Vuoi organizzare un viaggio fai da te ma credi che la spesa incognita per i tuoi spostamenti superi il budget disponibile? Niente paura, continua a leggere e riuscirai a calcolare i vari spostamenti in base alle tue possibilità ed esigenze!!!

Che volo prendere?

Viaggio fai da te in Thailandia? Innanzitutto ci dovrai arrivare, quindi perché non iniziare con qualche consiglio sul volo? Credo vi sia capitato, di cercare voli anche per viaggi precedenti e notare che le tariffe variano da un momento all’altro! Quindi quando cercate i voli, mi dispiace dirvelo, ma bisognerebbe essere rapidi. Ogni volta che clicchiamo su un volo, viene in qualche modo tracciato, e poco dopo lo ritroveremo ad un prezzo maggiore. Un altro consiglio è quello di cercarlo di sera! Sarà per pura coincidenza ma personalmente le migliori tariffe le ho sempre trovate di notte!

Viaggiare in Taxi:


Ah i Taxi se non ci fossero dovrebbero inventarli! Non credete che prendere un taxi in Thailandia sia come in Italia! Primo, perché costano meno della metà; secondo, perché si trovano in qualsiasi angolo della Thailandia per cui facilissimi da reperire; terzo e ultimo ma non meno importante, sono super colorati e personalizzati e si immergono nei colori già vivissimi di questa fantastica città.

Quanto costa un taxi a Bangkok?

Ma veniamo a noi. Il costo dei taxi e vario! O meglio dipende da due fattori: TASSAMETRO O NON TASSAMETRO. Decisamente vi consiglio tassametro. Vi può capitare di fare un tratto di strada che senza tassametro vi costa 200 baht, e vuoi perché per noi €5 sono adatti al tratto di strada che dobbiamo fare, oppure perché non sappiamo quanta strada dobbiamo percorrere, accettiamo. Ma in realtà, quel tratto di strada con tassametro ci sarebbe costato solo 40 baht che sono circa €1,10. Quindi attenzione. Quando fermate un taxi, e gli spiegate dove dovete andare, (a proposito, vi consiglio di annotare su un foglietto tutte le destinazioni con l’indirizzo esatto in thailandese, forse un foglio stampato e meglio, perché scrivere in Thai sarebbe un’impresa) non dimenticate di dire METER, che ovviamente significa tassametro, i tassisti lo sanno, ma alcuni fanno finta di non capire. Quindi impuntatevi non dategliela vinta.

Tariffe taxi: 5km=€1,32 (circa 50 baht)

Il tassametro parte da 30 baht (79 centesimi di euro), dopo di che molto lentamente aumenta. Calcolate che un tratto di strada di 2,5 km quindi 5 minuti in auto si paga in totale 40 baht, quindi il prezzo di partenza che è 30+10 per i 2 chilometri e mezzo percorsi, per un totale di 40 baht, che in euro sono esattamente €1,06. Ovviamente senza traffico. Quindi per il vostro viaggio fai da te calcolate che quando prendete un taxi vi costerà 20 baht (€0.53) ogni 5 km, oltre ovviamente al prezzo di partenza che è di 30 bath (€0.79). Per un totale di soli 50 baht, quindi €1,32. Precisazione, il cambio in questo momento è: €1,00=37,66 baht. Ma potrete sempre calcolare il costo in base ai chilometri e il cambio valuta del momento.

Attenzione!!! Info Utili sui taxi:

Quando salite su un taxi, ricordate di annotare il numero identificativo del tassista, che troverete o sul cruscotto al lato passeggero o appeso dietro al sedile del guidatore. Questo vi potrebbe essere utile nel caso in cui dimentichiate qualcosa nel taxi, oppure se volete ricontattarlo perché vi è sembrato tanto gentile, o altro ancora per fare delle lamentele sul suo operato! Quando siete per strada ed iniziate a sventolare il braccio per chiamare un taxi assicuratevi che la luce davanti al guidatore sia rossa, quindi accesa, perché se così non fosse, vorrà dire che il taxi è occupato e di conseguenza non si fermerà mai. Se il tassista insiste a non voler accendere il tassametro, tranquillamente scendete dall’auto, ne troverete un altro subito dopo.

Spostamenti in Tuk-Tuk:


Se il taxi è economico, vi lascio immaginare il fatidico TukTuk. Il Tuk Tuk è il mezzo di trasporto tipico solo della Thailandia. Quindi durante il vostro viaggio fai da te, dovrete fare almeno una corsa su questo mezzo, e dico corsa, non per modo di dire, ma proprio perché quando sali su uno di questi Apecar super modificati e personalizzati dal guidatore che io chiamo TukTuk-ista, ti sembrerà davvero di essere in una sorta di corsa a staffetta, a chi arriva prima non si sa dove! Sei fermo al semaforo? Attenzione reggiti forte, perché la partenza è fenomenale. Insomma provare per credere.

Quanto costa prendere un TukTuk?

Purtroppo a differenza del taxi, la spesa per il tuktuk è difficile da calcolare, perché non hanno tariffa fissa. Quando indicate loro la vostra destinazione vi diranno il prezzo, ovviamente per loro più conveniente, e se per voi andrà bene accettate se no desistete.

Tariffe: TRATTATIVA

Ovviamente sia per il taxi, ma soprattutto per il tuktuk, non dimenticate la TRATTATIVA, questa è fondamentale, e anche divertente. Se loro vi dicono un prezzo che per voi è alto, ribassate, e se il “tuktuk-ista” non accetta, fate come per andar via, e vedrete che vi richiamerà per accettare la vostra offerta.

ATTENZIONE AI TUKTUK: Info utili.

Personalmente io vi consiglio di divertirvi e prendere i tuk tuk quante più volte possibile, perché è molto divertente, ma attenzione, quando prendete il tuktuk mi raccomando di avere il navigatore alla mano, se hai organizzato il tuo viaggio con me e hai letto l’articolo su cosa fare appena atterrati a Bangkok? Se non l’hai letto e stai per partire ti consiglio di farlo. Avrai quindi sicuramente acquistato una scheda telefonica e di conseguenza avrai a disposizione il navigatore. State attenti quindi che il TukTuk-ista prenda sempre strade principali, non si può mai sapere che con questo mezzo che si intrufola in ogni viuzza, magari vi porti in qualche posto strano per farvi la “festa”.

Muoviti in mototaxi:


Durante il vostro soggiorno in Thailandia, noterete la grande affluenza in giro di moto di ogni genere, questo perché i motorini sono efficaci mezzi per evitare le code di traffico. Proprio per evitare le lunghe code che si creano soprattutto nelle ore di punta, sono nati in mototaxi. Ebbene sì un altro mezzo di trasporto utile per il vostro viaggio fai da te è il mototaxi. Riconoscere un mototaxi è semplicissimo sia perché si radunano tutti in un angolo della strada e poi perché indossano tutti un gilet catarifrangente arancione su cui c’è scritto il distretto a cui appartengono e il numero identificativo dell’autista.

Quanto costa prendere un mototaxi?

Per i mototaxi vale lo stesso discorso dei tuktuk, ovvero, concordare il prezzo prima di salire. I conducenti vi indicheranno sempre una tariffa più alta di quella che dovrebbe essere perché purtroppo riconosce che siete turisti e vi vorrebbe “spellare” ma voi trattate il prezzo.

Tariffe: TRATTATIVA

Quindi l’unica vera tariffa è la trattativa. Potrebbero chiedervi 40 baht per 1Km e 70 baht per 2km. È bene sapere quindi, secondo la legge quando dovremmo pagare un mototaxi, essendo questo senza tassametro, dobbiamo riuscire a calcolarne l’effettiva spesa. Quindi secondo la legge dobbiamo pagare 25 baht per i primi 2 Km, dal terzo chilometro al quinto pagheremo 5 baht a kilometro, dopo il quinto chilometro pagheremo 10 baht a kilometro fino al quindicesimo. Quindi, in parole povere se dobbiamo percorrere 15 chilometri ci costerà 140 baht. (25+(5×3)+(10×10))=140. Se il vostro percorso supera i 15 chilometri, partirà la trattativa.

ATTENZIONE AI MOTOTAXI: Info utili

La prima cosa da sapere e che i turisti sono facile preda della polizia locale, quindi il consiglio più importante è chiedere all’autista di darvi il casco. Soprattutto a Bangkok. Potreste avere una multa fino a 1000 baht a discrezione del “signore” che vi ferma. Inoltre se trovate un mototaxi, o meglio uno che dice di esserlo ma che non indossa il gilet catarifrangente, non saliteci. Il conducente deve sempre avere il numero identificativo in bella vista. A volte vi mostrano un loro listino prezzi magari con le principali mete turistiche, ma voi cercate sempre di contrattare. Ultimo ma non meno importante, attenzione a sedervi bene e stringete le ginocchia, perché pur di infilarsi tra le auto, non fanno caso che le vostre ginocchia possano strisciare un po’ ovunque.

Viaggio fai da te in Metro:


Per il giro turistico dei monumenti e delle varie attrazioni, di Bangkok, non pensate di poterci arrivare in metro. Non ha fermate in nessun punto turistico. Al massimo potreste servirvene per arrivare in punti strategici da cui poi prendere taxi o tuktuk. Ma è un mezzo fantastico se pensate di girare il centro di Bangkok, soprattutto se il vostro albergo è in corrispondenza di una delle stazioni.

A Bangkok ci sono tre linee metropolitane principali:

  • La BTS, (Bangkok Transit System) cioè la metropolitana sopraelevata detta lo Skytrain ha due linee: la Silom line e la Sukhumvit line che hanno tra di loro un’unica fermata di collegamento che è la stazione Siam.
  • La MRT, ovvero l’underground che si collega con la Sukhumvit Line alle stazioni Mo Chit e Asok, e con la Silom Line alla stazione Silom.
  • L’ Airport link è la linea che collega l’aeroporto Suvarnabhumi al centro di Bangkok e si incrocia con la MRT alla stazione di Makkasan e con la Sukhumvit Line alla stazione di Phaya Thai.

Se preferisci organizzare nel dettaglio i tuoi spostamenti, ti consiglio di leggere questo articolo sulla metro a Bangkok.

Quanto costa il biglietto della metro a Bangkok?

Il costo del biglietto varia a seconda della distanza, questo si può acquistare direttamente all’interno di ogni stazione. Per la BTS e la MRT all’interno di ogni stazione ci sono delle apposite macchinette molto intuitive, in cui fare i biglietti, su una cartina posizionata di fianco ad ogni macchinetta trovi la tua destinazione, che avrà un numerino, quel numerino è il prezzo del biglietto. Quindi digitalo sulla macchinetta, inserisci le monete, e ti verrà erogato il biglietto. Leggi qui per la procedura esatta.

La Airport Link non ha macchinette per fare i biglietti ma possono essere acquistati agli sportelli, che sono forniti della lista delle fermate con il prezzo di fianco ad ognuna, quindi vi basterà dire all’operatore il prezzo. Qui non vi daranno un biglietto ma un gettone.

Condividi questo articolo

Seguici su Instagram

No images found!
Try some other hashtag or username

CERCA LE MIGLIORI OFFERTE PER TE

dove dormire in Thailandia
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.