Il Wat Pho

Il Tempio del Buddha disteso – Il Wat Pho

Il Buddha più grande della Thailandia


Importantissimo, famosissimo e visitatissimo dai turisti, il Wat Pho vanta un Tempio che ospita la statua del Buddha più grande della Thailandia ben 43 metri di lunghezza per 15 metri di altezza. Non si può non visitare questo complesso; oltremodo mistico, all’interno del quale sembra esserci un rispettoso silenzio, seppur pieno di turisti in visita che parlottano ammirandone l’unicità.

 Il Wat Pho, a pochi passi dal Palazzo Reale.


È composto da un insieme di edifici nel centro di Bangkok, e si trova nelle immediate vicinanze del Grande Palazzo reale, per cui in un giorno solo è possibile visitare entrambe i complessi, facendo capolino anche al Wat Arun (il Tempio dell’Alba) che si trova sull’altra sponda del fiume. Il Wat Pho inizialmente era chiamato Wat Phra Chettuphon Wimon Mangkhalaram Ratchaworamahawihan ed è importante perché qui nasceva la prima scuola di massaggio Thai.

Il Battesimo del Tempio


È il primo monastero consacrato come tale dal Re Rama I nel 1656, durante il periodo di Ayutthaya, mentre il Grande Palazzo reale era in costruzione. Le scritture narrano che i Re Rama I e Rama III insieme a nobili incaricati dal Dipartimento di Dieci scuole di Artigianato, riunirono artigiani di corte e monaci artisti per costruire i vari edifici del complesso. Il completamento di tutto il complesso nel 1788, fu segnato da una grande celebrazione, durante la quale il tempio fu ribattezzato: “Wat Pho” o per intero “Wat Phra Chetuphon Vimolmangklavas”. Il più grande restauro fu intrapreso durante il regno di Rama III. I lavori durarono 16 anni, in cui vennero consacrati il tempio del Buddha disteso e il giardino circostante.

L’esperienza autentica del tipico massaggio Thai


Il massaggio Thailandese è famoso in tutto il mondo. Viene offerto a precise tariffe all’interno del complesso stesso per far rilassare i visitatori. Certificati dal Ministero della Pubblica Istruzione, esistono dei corsi di massaggio Thailandese, offerti per coloro che sono interessati a studiarne le tecniche. Il corso di massaggi però non viene effettuato all’interno del complesso.

La struttura:


In tutto il complesso sono conservate più di 1000 immagini e statue di Buddha, sparse tra i vari edifici-strutture, e la più importante è il Buddha sdraiato, se non che la più grande esistente in tutta la Thailandia. Il complesso si divide in due aree; sacra e residenziale, divise da una strada secondaria, nell’area Sacra si trovano i templi e la scuola di massaggi, mentre in quella residenziale c’è un monastero che ospita i monaci e una scuola. Nella zona sacra si accede tramite uno dei 16 cancelli, tutti protetti da tetti a forma di corona reale thailandese, e affiancati ai lati da due statue in pietra in stile cinese che rappresentano dei guardiani armati

La Simbologia del Wat Pho:


wat pho

Il Phra Ubosot:


 Come ho sopra specificato, il Wat Pho è un insieme di edifici, il più importante dei quali è il Phra Ubosot n°18 in figura. Questa è la struttura principale che ospita la statua più venerata, il Buddha seduto con le gambe incrociate, ai cui piedi sono conservate alcune ceneri del Re Rama I. La sala è circondata da mura decorate con motivi in linea con il concetto cosmologico buddista. Le porte e le finestre sono di legno intagliate e laccate, dorate e decorate con specchi; intorno alle porte e alle finestre ci sono dei portici decorativi a forma di corona.

Il Phra Mondob:


E’ una sala progettata per essere il luogo per la raccolta e l’archiviazione del Tripitaka (i “3 cesti” delle scritture sacre del buddhismo Therevada). Il Re Rama III comandò che fosse costruito come una struttura a quattro lati con una corona decorata con titoli smaltati e ceramiche colorate in meravigliosi motivi. Le pareti all’interno presentano dipinti murali di vari temi tra cui il Ramayana e la tradizionale preparazione del riso magico Mon; il pasto. Le pareti esterne sono adornate con iscrizioni in pietra. Le tre sale aperte nel complesso si Phra Mondob sono state costruite per contenere immagini del Buddha, armadietti in porcellana e tesori nazionali sin dal periodo.

Artificial Hills (Khao Mor):


Khao Mor è un piccolo giardino roccioso che simboleggia un’area montuosa, decorato con piante, pagode, lampioni in stile cinese, bambole cinesi e vari animali a quattro zampe. Il re Rama III fece trasportare grandi e piccole rocce dal Grand Palace per essere riassemblate qui. Ciascuna delle colline artificiali è stata nominata secondo le principali specie di piante o manufatti importanti. Piante tailandesi e vegetali locali sono state disposte lungo le colline artificiali affinché le persone possano studiare e conoscere le loro proprietà medicinali.

Wat Pho’s Giants:


Le giganti statue poste su entrambi i lati dell’ingresso del Phra Mondob, simboleggiano dei demoni nella versione tailandese del Ramayana che proteggono il Tempio.

wat pho

Il Buddha disteso:


Comunemente noto come Buddha Prha Saiyas, è situato nell’angolo nord-occidentale del Tempio. È una delle icone culturali più conosciute e popolari in Tailandia. L’immagine, realizzata in mattoni e stucco, è stata costruita nello stile del periodo Rattanakosin, ed è laccata e dorata. Ha una lunghezza di 46 metri e un’altezza di 15. Si dice che il Buddha in questa posizione sia un leone sdraiato in ottima forma e mostra caratteristiche specifiche attribuibili al Signore Buddha. Di particolare interesse sono i motivi intarsiati in madreperla sulle suole dei piedi dell’immagine che raffigurano i segni di buon auspicio del Buddha. Il Buddha sdraiato è acclamato come il più bello tra le grandi immagini reclinate del Buddha ed è stato grandemente riverito e adorato dai buddisti thailandesi e stranieri, i quali credono che l’elaborazione dell’immagine porti loro pace e felicità.

Le quattro Pagode:


N°14-15-16-17 Phra Maha Chedi sì Rajakarn è un gruppo di quattro enormi pagode che onorano i quattro monarchi della Dinastia Chakri. Le pagode sono congiunte tre di loro da un muro bianco con cancelli protetti, in stile thailandese-cinese che sono decorati con titoli con vetri colorati. Ogni pagoda è alta 42 metri e si erge su una base con bordo dentellato, ed è sormontata da un’alta cuspide con mosaici colorati.

I Guardiani Giganti:


Le bambole di pietra cinesi, usate come zavorra delle navi nei giorni antichi, sono un ulteriore punto di attrazione per Wat Pho. Decorano i portici delle porte, le colline artificiali e altri punti, e sono scolpiti nella pietra e modellati nell’argilla. Le figure erano usate come zavorra per stabilizzare le navi che tornavano dal commercio con la Cina, e poi disposte come decorazioni nel tempio.

Info Utili:


  • Il costo del biglietto per vedere il Buddha Reclinato è di 100 Baht circa €2.75
  • È compreso nel prezzo anche una bottiglina d’acqua che potrete richiedere al bar che si trova vicino al tempio all’interno del complesso, mostrando il biglietto. L’entrata è gratuita per i bambini sotto i 120 cm di altezza.
  • Orario di apertura: dalle 8:00 del mattino fino alle 18:30 del pomeriggio

Massaggi:


Orario: 8:00 – 17:00

Prezzo per il massaggio al corpo:

  • 30 minuti 260 baht
  • 1 ora 420 baht

Prezzo per il massaggio ai Piedi:

  • 30 minuti 280 Baht
  • 1 ora 420 Baht

SAI CHE IL PALAZZO REALE SI TROVA A POCHI PASSI DAL WAT PHO? 

Condividi questo articolo

Seguici su Instagram

No images found!
Try some other hashtag or username

CERCA LE MIGLIORI OFFERTE PER TE

dove dormire in Thailandia
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.