da vedere a New York

Le principali attrazioni da vedere a New York

La Top Ten


Ciascuno di noi nella propria vita ha sognato di trovarsi, almeno una volta, a New York. Fosse solo per le numerose pellicole e Serie TV ambientate lì. Passeggiare per le strade del quartiere di Manhattan, viaggiare con la fantasia ammirando la Statua della Libertà, cercando di ricostruirne la storia, renderebbe entusiasti tutti coloro che si professano cultori dell’arte. Questo perché New York è una città che trasuda arte da ogni dove. Sarebbe, infatti, riduttivo cercare di rinchiudere le bellezze di questa metropoli in poche righe, ma è possibile riuscirci in maniera degna, prestando attenzione anche ai dettagli meno rilevanti, proprio perché nella Grande Mela, anche ciò che è meno evidente, è degno di nota.

Cosa c’è da vedere a New York?


La prima domanda che viene in mente, quando ci si organizza per visitare questa città, è: “Cosa c’è da vedere a New York?”. E’ opportuno, dunque, cercare di realizzare una sorta di itinerario delle cose più importanti da vedere, per non trovarsi impreparati e spaesati una volta arrivati lì, rischiando anche di farsi sfuggire luoghi ed opere d’arte, che invece meriterebbero una particolare attenzione. Dunque, prima di affrontare un viaggio lunghissimo per arrivare in questa meravigliosa città, munitevi di carta e penna e nello scegliere le cose da vedere a New York, prendete spunto dai suggerimenti che vi offriremo in quest’articolo.

La prima cosa da calcolare, quando si organizza un viaggio così importante, è senza ombra di dubbio il tempo di permanenza. Infatti, il vostro itinerario dovrà essere realizzato proprio in base ai giorni che avrete a disposizione per visitare una città così grande. A seconda del tempo che avrete a disposizione, quindi, dovrete scegliere, in base ai vostri gusti e in base alla fama dei vari luoghi, ciò che vale la pena di visitare e ciò che invece è opinabile. Noi cercheremo di facilitarvi l’arduo compito proponendovi le 10 cose più importanti da vedere a New York.

La Statua della Libertà


Statua della Libertà

1-  Uno dei monumenti cult che non potete non visitare se vi recate a New York, è ovviamente la Statua della Libertà. Quest’ultima rappresenta un po’ il simbolo di questa città e risulta essere un’attrazione  inesauribile per i turisti, che da ogni parte del mondo, non si stancano mai di visitarla.  L’imponente Statua, che rappresenta un regalo della Francia agli Stati Uniti per il centenario della Guerra d’indipendenza, si trova sull’isolotto di Liberty Island ed è alta 46 metri .

Per visitarla dovete , però, tenere a mente due cose : la prima è che per raggiungere il monumento dovete imbarcarvi sui battelli che partono, per quest’isolotto, esclusivamente da Battery Park, e la seconda è che , se avete davvero intenzione di recarvi , anche solo per un saluto, nella baia che ospita l’affascinante Lady Liberty (come viene comunemente definita), dovrete armarvi di tanta pazienza, perché i tempi di attesa potrebbero essere molto lunghi e sfiorare le due ore , circa.

Il Ponte di Brooklyn


Ponte di Brooklyn

2- Vi consigliamo, inoltre, di dare un’occhiata anche al Ponte di Brooklyn, che solo per la sua fama merita di essere visitato. La storia di questo ponte è parecchio interessante . Costruito nel 1883 sul fiume East Rider, il ponte che è il primo costruito in acciaio, ha la funzione di collegare tra loro, l’isola di Manhattan  e il quartiere di Brooklyn, che in origine erano distinte. Tra le curiosità che riguardano questa struttura , che è diventata un monumento a tutti gli effetti, ricordiamo un aneddoto che riguarda la sua inaugurazione. Infatti, in base a quanto detto da fonti attendibili, il ponte , in prossimità della sua inaugurazione, sarebbe stato collaudato da  addirittura 21 elefanti. Questa sfilata sul ponte, sarebbe servita per dimostrarne la solidità e l’affidabilità.

Little Italy


Little Italy

3-  Il quartiere di Little Italy è un’altra porzione di Manhattan e quindi di New York che merita di essere visitata. La zona è quella in cui, in origine  risiedevano, gli italoamericani emigrati dai loro Paesi di provenienza, ma che  ora è caratterizzata esclusivamente dalla presenza di negozi e ristoranti. Ovviamente, forti anche della fama di questo quartiere, i negozianti di questa zona approfittano per offrire ai turisti dei prodotti dai prezzi esorbitanti. Il posto , che si riduce ad una passeggiata su Mulberry street, deve,a mio avviso, comunque  essere visitato , anche per il solo fatto di essere molto caratteristico e per la sua capacità di ricordare, a molti chilometri di distanza, l’Italia.

Soho


Soho

4- Altra attrazione da vedere a New York è Soho : il quartiere forse più autentico di questa meravigliosa città. Il nome di questa zona sta per South of Houston  ed è situato nel Sud-Ovest di Manhattan . La zona è molto caratteristica perché presenta le tipiche case con i mattoni rossi e numerosi negozietti molto invitanti. La maggior parte dello shopping può essere fatto nelle zone di Brodway, West Brodway e Spring Street e proprio qui potete trovare sia le marche più note e anche più costose, ma potete anche tranquillamente imbattervi in marchi che non sono eccessivamente dissanguanti , economicamente parlando. Per le amanti degli acquisti, quindi, vi consiglio di lasciarvi guidare dall’atmosfera di questo posto, che vi catapulterà in uno degli episodi di Sex and the City, facendovi sentire un po’ come Carrie Bradshaw in una sua sessione di shopping sfrenato.

Empire State Building


Empire State Building

5- Fossi in voi, se avessi deciso di fare un viaggio oltre oceano, per visitare una delle città più belle del mondo, darei un’occhiata anche al grattacielo più famoso di New York. Sto parlando dell’Empire State Building, che con i suoi 381 metri d’imponenza, si staglia in questa meravigliosa città. Inaugurato nel 1931, questo edificio rappresenta una delle attrazioni che fanno più gola ai turisti, che persuasi dalla sua maestosità , si affrettano a visitarlo. Tra l’altro, questo grattacielo, sotto la sua cima, presenta un osservatorio in grado di offrire un’eccezionale vista sulla città.

Quindi , se state cercando un punto d’osservazione che vi permetta di dare uno sguardo dall’alto su la “Grande Mela”, recatevi li e godetevi il panorama, che sarà sicuramente mozzafiato. Ovviamente, trattandosi di uno dei luoghi cult della città, non stupitevi se all’ingresso dell’edificio doveste trovare lunghe file di curiosi, che proprio come voi, vorranno avere il privilegio di salire su una delle attrazioni più famose del mondo. Quindi organizzatevi in tempo, in modo da  non rischiare di non avere tempo per visitare una delle cose più belle da vedere a New York.

Central Park


Central Park

6- Siete amanti del pollice verde e anche a molti chilometri da casa volete visitare luoghi in cui avvertire il contatto con la natura? Benissimo, anche a NYC potrete essere accontentati. E’ sufficiente che vi rechiate a Central Park, che con i suoi 300 ettari, si estende tra i due quartieri residenziali tra l’Upper West Side e dell’Upper Est Side. Il polmone verde di New York, così generalmente chiamato, offre un ampio campionario di attività ai turisti che potranno dilettarsi tra campi da baseball e laghetti artificiali in cui potrebbe essere addirittura possibile noleggiare una barca. Un invito allettante per tutti quei mariti , che trascinati dalle mogli nelle zone di shopping, potranno rilassarsi in un luogo così invitante.

Se poi voi foste degli appassionati dello sport,  potreste tranquillamente confondervi tra i newyorkesi che ogni giorno si allenano all’interno del parco. Per cui non temete, Central Park offre un’attività per ogni vostra esigenza.

Il Gospel


Coro Gospel

7- Sempre nella zona limitrofa a Central Park, precisamente al nord del parco, potreste assistere anche ad una delle performance più caratteristiche della comunità americana : una messa gospel. Chi di noi non ha mai visto il film “Sister act” e si è cimentato a ripeterne alcune scene. Bene, se decideste di recarvi a New York potreste avere l’occasione di imbattervi proprio in un originale coro gospel e restarne affascinati. Questo tipo di performance è tipica della comunità newyorkese di orgine americana che risiede in una specifica zona definita Harlem. Nei primi anni dalla sua nascita, questo quartiere è stato la culla di numerose manifestazioni artistiche:, assistendo, ad esempio, alla nascita del Jazz.

Tuttavia negli anni 60′, 70′ la situazione è drasticamente cambiata, rendendo la zona ricca di criminalità e malvivenza . Ora , per fortuna, la parte sana di quella che era diventato un vero e proprio ghetto è stata recuperata, e finalmente la comunità afroamericana residente lì può ricevere il giusto riconoscimento per l’arte che è in grado di diffondere. Infatti il quartiere di Harlem, resta senza dubbio, una delle attrazioni più interessanti da vedere a New York.

Time Square


Time Square

8- Una tappa d’obbligo per chi si reca a New York è ovviamente Times Square, la “piazza degli eventi” della zona di Manatthan, diventata famosa per le numerose pellicole, in cui è ripresa molto spesso, e soprattutto per i cartelloni e i video pubblicitari situati sul grattacielo costruito dal New York Time. In questa porzione del quartiere, oltre ad assistere ad esibizioni esilaranti anche di artisti di strada, potrete tranquillamente dedicarvi allo shopping più sfrenato dal momento che le opportunità sono davvero infinite, offerte sia ai grandi che ai più piccoli.

Wall Street


Wall Street

9-  E’ giusto fare un salto anche in quello che è definito il distretto finanziario della città. Chiaramente sto parlando di Wall Street in cui è concentrata l’attività finanziaria di New York. La zona è la sede delle più grandi banche americane e presenta una grande affluenza di giorno, mentre di notte, la zona risulta essere pressoché deserta. Vi consiglio dunque, per i più appassionati, di recarvi qui durante le ore diurne in modo da farvi un’idea circa la frenetica vita dei brokers americani. E chissà che non riusciate ad imbattervi in qualche “Wolf of Wall Street” in perfetto stile Di Caprio.

World Trade Center


World Trade Center

10- Per ultimo, ma non per importanza, vi consiglio di fare una passeggiata al World Trade Center, per trascorrere alcuni minuti della zona in cui l’11 settembre del 2001 persero la vita molte persone. A 10 anni dal tragico incidente, che vide la distruzione delle Torri Gemelle, è stato inaugurato il 9/11 Memorial, un insieme di fontane lungo le quali scorrono i nomi delle persone che hanno perso la vita in quel tragico incidente. Visitare un posto come quello permette, a mio avviso, di prendere coscienza di quello che è accaduto ed è un modo per metterci nella giusta prospettiva nei confronti dei problemi dell’umanità.

Spero che questa guida vi sia utile per segnalare, nell’ipotesi di un prossimo viaggio negli Stati Uniti, le cose più importanti da vedere a New York. 

Condividi questo articolo

CERCA IL TUO ALLOGGIO

Booking.com

METTI MI PIACE E CONDIVIDI

SEGUICI SU INSTAGRAM

  • relaxing relax love nature travel instagood photography sun happy spa
  • Buongiorno moooondo Good morning woooorld!     adventure
  •    us usa america unitedstates toptags travel traveling
  • Una super citt romantica Venezia    italy italian
  •     sky sun sunset toptags sunshine sol
  • Lorizzonte    panorama panoramaridge toptags panoramas stayandwander panoramanyc
  • Linfinito   artofvisuals toptags iclandscapes keepitwild huffpostgram landscape adventure
  • Lincanto   landscape amazing view trip tree sky mountains
  • A paradise near koh Larn island instatravel travelmemories lifeofexploring travelingram

NON PERDERE LE MIGLIORI OFFERTE

offerte alloggi america

1 Biglietto per 6 Attrazioni

Scopri subito quali sono


it_NewYork_300x250

PRENOTA SUBITO LE ATTRAZIONI

TROVA L’OFFERTA MIGLIORE

dove alloggiare a new york
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.